lunedì, 27 Marzo 2017

L'informatica giuridica e forense per i manager - Dall’applicazione giudiziale a quella aziendale

Scritto da  il 09 Ottobre 2012

F. Novario, Computer Forensics. Tra Giudizio e Business, Libreria Cortina Torino, Torino 2012

Dal titolo tecnico ma di contenuto accessibile, il libro analizza e divulga la disciplina dell'informatica giuridica e forense, nella sua applicazione al diritto ma anche all'azienda. Quest'ultimo è l'elemento innovativo dell'opera professionale e accademica, intuizione dell'autore Filippo Novario, Dottore di Ricerca in Diritto, Docente Universitario di Informatica Giuridica e Consulente Informatico Giuridico e Forense. L'informatica giuridica è materia considerata tradizionalmente applicabile al diritto, sostanziale e processuale. L'autore, attraverso le sue esperienze professionali, fondate su conoscenze tecniche informatiche e giuridico accademiche, applica la suddetta disciplina alle dinamiche aziendali, fornendo al lettore risultati tanto concreti quanto sorprendenti.

L'opera si apre con l'introduzione alla disciplina dell'informatica giuridica e forense, attraverso l'analisi della struttura del computer, dei punti problematici del rapporto hardware-software e della Computer Forensics, attività tecnica per l'acquisizione e l'analisi delle prove informatiche. La seconda parte del libro concerne l'esplicazione, attraverso parole e immagini, delle operazioni tecniche d'informatica forense, concernente in particolare le fasi di acquisizione della copia dei dati e analisi. Nella terza parte dell'opera, le questioni teoriche e pratiche sviscerate divengono il fondamento per comprendere l'influenza dell'informatica e della computer forensics nel campo giudiziale e aziendale. Le influenze evidenziate dal primo ambito consentono la teorizzazione del Giudizio Penale "Digitale", concetto dottrinale di giudizio differente dal tradizionale non per questioni giuridiche o processuali, bensì per l'impatto che la cultura informatico giuridica e forense presenta sul ragionamento del giudice. Le influenze evidenziate in campo aziendale concernono invece la possibilità di una performante strutturazione dei sistemi informatici, coerenti con le tecnologie informatiche di ultima generazione e le norme di legge nazionali ed internazionali, con un basso impatto economico. Di quest'attitudine, teorizzata dall'autore con il nome di Digital Business Security, vengono mostrati i profili pratico applicativi attraverso l'esposizione di casi concreti associati a soluzioni tecnico-giuridiche: in particolare questioni informatico giuridiche riguardanti il d.lgs 196/2003, Codice della Privacy, il d.lgs 231/01, Responsabilità Amministrativa degli Enti, e la legge 397/2000, per quanto concerne la disposizione di investigazioni preventive e difensive.
La prefazione del Prof. Gianluigi Ciacci, LUISS Guido Carli, impreziosisce l'opera, conferendo al lettore la chiave di lettura dei contenuti assieme informatici, giuridici e aziendali. Il libro è tecnico, quanto utile e semplice da comprendere, grazie al glossario dei termini tecnici e alle sintesi dei capitoli. Si rivolge a studenti, manager, professionisti e imprenditori, anche senza particolari competenze tecniche nel campo informatico, al fine di diffondere nel nostro Paese ciò che l'autore identifica come una "cultura informatico giuridica e forense". Lodevole sforzo, pregevole Opera.

Letto 10709 volte Ultima modifica il 02 Giugno 2014
Altro in questa categoria: « I Contratti del Software

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.